le nostre attività


Campi Antibracconaggio in Italia

Il fenomeno del bracconaggio è drammaticamente diffuso in tutta la nostra penisola, per questo vengono organizzati diversi campi antibracconaggio da molte associazioni. La ricerca di trappole illegali e la loro segnalazione alle autorità competenti sono lo scopo unico di questi campi. Centinaia di migliaia di trappole vengono ogni anno trovate e sequestrate dalla Guardia Forestale e centinaia di bracconieri vengono denunciati.
L'Associazione Terranomala, in collaborazione con la Lega Abolizione Caccia a breve comunicherà i luoghi in cui verranno organizzati i prossimi campi primaverili, sarà dunque possibile inviare la propria richiesta di adesione all'indirizzo info.terranomala@gmail.com.

 

Un terreno senza cacciatori

Stiamo per presentare a diversi comuni della provincia di Roma, con l'intento poi di allargarci in altre provincie,  il progetto iniziato dalla L.A.C. (lega abolizione caccia) in cui si rende noto che i cacciatori, secondo la legge, devono pagare i proprietari della terra su cui cacciano. Il nostro intento è quello di rendere noto ad un numero sempre maggiore di persone tale possibilità, con lo scopo ultimo di mettere ancora una volta i bastoni tra le ruote ai cacciatori.

L'articolo 15, comma 1, della Legge 157/92 impone il pagamento di una somma a tutti i proprietari e conduttori di fondi che sono utilizzati per l’esercizio venatorio. 
In sostanza i cacciatori italiani, dal 1992, vanno a caccia gratis su 18 milioni di ettari di terreni rurali altrui,quando invece le Regioni avrebbero dovuto pagare milioni di € ogni anno ai proprietari dei terreni, tassando i cacciatori.
La Lega per l’Abolizione Caccia ha iniziato a raccogliere le adesioni dei proprietari e dei conduttori dei fondi (compresi nell’80% del territorio agro-silvo-pastorale) ove si svolge la caccia, per una class-action civile nell’interesse di proprietari e conduttori di terreni contro tutte le  Regioni per ottenere il pagamento del “canone venatorio” per il 2011 e per 10 anni arretrati.
Modulo Richiesta Pagamento Art.15 Legge 157/92 - PDF File (50Kb)
I dati personali raccolti in questa iniziativa saranno trattati nel rispetto delle norme previste dal codice di regolamentazione della privacy (Dlgs 196/2003), per lo sviluppo della campagna e non verranno in nessun caso ceduti a terzi.


No al Circo con gli Animali

  • E' partito il progetto "circhi senza animali" con cui tenteremo di sensibilizzare i comuni italiani affinchè approvino un'ordinanza anti circo. Non potendo impedire l'attendamento in quanto non è possibile vietare ciò che è consentito da una legge nazionale, l'ordinanza si limiterà a definire alcune norme restrittive presenti nel CITES che i circhi dovranno rispettare.

  • Parallelamente stiamo portando avanti un progetto destinato alle scuole "Educazione al rispetto degli animali e dell'ambiente. La realtà dei circhi con animali" presentando in diversi istituti, domande di Incontri informativi/didattici per il prossimo anno scolastico. Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare il bambino al rispetto degli animali, dell’altro e del diverso. Tra gli adolescenti, il fenomeno della sopraffazione del più debole prende il nome di bullismo. Stimolare il riconoscimento dei messaggi di dolore e sofferenza, sollecitando lo sviluppo alla solidarietà e all’empatia, equivale a creare tra i vari individui rapporti più rispettosi nei confronti di ogni essere vivente. Attraverso immagini, temi scritti e giochi di gruppo faremo capire all' alunno che lo spettacolo di una tigre che salta nel fuoco, di un orso che va in bicicletta o di un elefante che cammina su due zampe, è un atto di prevaricazione che non deve essere più considerato come normale ma di cui va riconosciuto lo stato di soggezione in cui l’animale verte. Si cercherà quindi di avvicinare il più possibile il bambino alla natura, attraverso la curiosità, la condivisione, l'empatia e la solidarietà. Loro, come noi, fanno parte di questo enorme ecosistema che devono imparare a rispettare e a condividere in armonia con tutti.

    • Prima dell'arrivo del circo, il quartiere e le zone limitrofe, vengono deturpate da numerosi manifesti abusivi, privi cioè del timbro comunale che attesta il pagamento della tassa di affissione. Ciò dunque significa che non è stata concessa alcuna autorizzazione per quell'affissione, o che semplicemente non è stata richiesta.

    Per segnalarci la loro abusiva presenza: info.terranomala@gmail.it




    Operazione Bufo Bufo

    Tra marzo ed aprile, i rospi (Bufo Bufo) si spostano abitualmente dai siti di alimentazione e svernamento a quelli di riproduzione. In questo tragitto molti di essi perdono la vita nel tentativo di attraversare le strade che incrociano nel loro percorso.



    Con Operazione Bufo Bufo vogliamo garantire le trasmigrazioni stagionali e gli spostamenti delle popolazioni di anfibi. Si tratta semplicemente di recarsi sul posto della migrazione ed aiutare i piccoli anfibi ad attraversare la strada, trasportandoli da una parte all'altra e far rallentare le auto di passaggio durante l'operazione, con l'aiuto dell'apposita segnaletica stradale. Inoltre verranno istallate barriere di contenimento lungo le strade maggiormente interessate dalla migrazione e si informerà a livello locale sull'attività in corso.


    Per adesioni e segnalazioni: info.terranomala@gmail.com




    Banca Dati nazionale degli Interventi di mitigazione dell’impatto del traffico stradale su popolazioni di Anfibi e di piccola fauna terricola a cura del Centro Studi Arcadia http://www.centrostudiarcadia.it/
                                                                 (clicca sulla foto per ingrandirla)







      Operazione Bosco Vivo a Roma e dintorni

    Ogni fine settimana, durante il periodo di caccia, organizziamo uscite nei boschi e in tutti quei luoghi dove la presenza dei cacciatori è massiccia. Il nostro scopo è quello di arrecare maggior disturbo possibile all'ignobile attività di questi individui portando con noi  uno stereo, un megafono, uno strumento musicale, insomma tutto ciò che può fare un gran rumore. Tutto ciò li spingerà ad andarsene, saranno costretti a perder tempo e uccideranno una quantità di animali notevolmente inferiore rispetto al solito.Per info e adesioni scrivete a:
    info.terranomala@gmail.com
    lasciando come recapito un indirizzo email, un profilo facebook o un numero di telefono, ma soprattutto la propria zona residenziale, in tal modo potremo scegliere una meta che faccia spostare meno gente possibile. La meta scelta verrà poi comunicata ad ognuno 2 giorni prima dell'appuntamento.
    Invitiamo tutti a procurarsi, per la propria comodità ed incolumità, degli stivali di gomma o delle scarpe da trekking, giacche a vento o keeway, pantaloni comodi.

    A chi vorrà portare con sè delle pietanze, chiediamo di rispettare le scelte degli altri partecipanti e di procurarsi delle vivande prettamente vegane.




    Soccorso Fauna Selvatica

    Chi, casualmente, ha trovato in campagna, nei boschi, o lungo i cigli delle strade un animale selvatico VISIBILMENTE ferito o in difficoltà può segnalarne il ritrovamento
    contattando i seguenti recapiti: 347 7130164  / 328 1083420
    In collaborazione con uno studio veterinario specializzato, ci occupiamo del  recupero e del reinserimento in natura degli animali selvatici in difficoltà. Una volta ristabilite le condizioni fisiche, gli animali dovranno riacquistare capacità ed istinti propri della specie prima di essere reinseriti nel loro ambiente. Le liberazioni vengono realizzate in base alle esigenze specifiche dell'animale scegliendo così il periodo, l'ora ed il luogo più appropriato. 


    Segnalazione Maltrattamenti ed Illeciti

    Terranomala in collaborazione con la Lega Abolizione Caccia, garantisce un servizio di vigilanza venatoria- zoofila- ittico - ambientale.
    Per segnalare maltrattamenti di animali e richiedere controlli sul territorio di Roma, Frosinone e Latina,
    inviare le segnalazioni all'indirizzo info.terranomala@gmail.com o contattare 347/7130164


    Campagna contro le pellicce 

    Da settembre fino a dicembre, organizziamo banchetti informativi e volantinaggi nella zona dei Castelli Romani per informare ed eventualmente dissuadere all'acquisto di capi in pelle/pelliccia ed inserti. Chiunque vuole darci una mano può scrivere a info.terranomala@gmail.com. Insieme sceglieremo il giorno, il paese ed il luogo in cui allestire il banchetto e ci coordineremo in turni così da coprire a rotazione ogni fine settimana. Il materiale informativo (manifesti, video e volantini) verrà messo a disposizione da noi.

     

    Associazione Terranomala - InformAzione Diretta per la Liberazione Animale. Copyright 2009 All Rights Reserved Free Wordpress Themes by Brian Gardner Free Blogger Templates presents HD TV Watch Shows Online. Unblock through myspace proxy unblock, Songs by Christian Guitar Chords